Asolo Giardini Aperti Rosa Rosae

Asolo Giardini
Aperti Rosa Rosae

Con Italia Nostra sezione Asolo (TV) una Bellissima opportunità per il 27 Maggio.
quella di visitare i Giardini, nascosti, in Fiore di Asolo di 4 Ville Private.

I Giardini Privati delle Ville di Asolo Verranno aperti al Pubblico solo il 27 Maggio
ed a titolo gratuito, potrete entrare, guidati dai volontari di Italia Nostra, in questo mondo di Favola.

Il particolare microclima di Asolo, dovuto alla sua particolare posizione, ai piedi del Monte Grappa di fronte alla pianura che guarda la Laguna di Venezia ( visibile ad occhio nudo nelle giornate terse ) da sempre meta Turistica e Residenziale privilegiata nei secoli.Asolo Giardini Aperti Rosa Rosae è veramente l’opportunità di visitare qualcosa di altrimenti invisibile.

Asolo Giardini Aperti Rosa Rosae
Quattro le Ville che verranno aperte al pubblico, tutte in centro, sui Colli di Asolo.Oltre all’interesse naturalistico, per le rare varietà floreali, ma non solo, e l’ovvio interesse architettonico
Villa La Cipressina, Ca’ Rossa e Casa Belvedere con Villa Il Galero, come ogni antica dimora hanno storie da raccontare.

Quindi, passate ad Asolo Giardini Aperti Rosa Rosae e, visiterete non solo lo splendore dell’Occidente ma la sua Storia semplicemente passaggiando in centro ad Asolo ed i suoi Sentieri .

Ad esempio Villa Galero, ‘il Galero’ già Villa Rubini, Naya, Dal Zotto, attualmente De Lord ha tuti gli ingredienti affascinanti, giardini a parte, per una grande storia da vivere.

Nel terreno acquistato dai Rubini, una famiglia Veneziana appartenente ai Curti -corti-, denominazione del patriziato Veneziano  ai tempi della Serenissima. Che divideva i Casati in  genti del Posto ( i Longhi – i lunghi-) e quelle che venivano da fuori , Bergamo nel caso dei Rubini.
Per poter edificare la loro Villa in Asolo – che ai tempi aveva titolo di Corte Regale, Caterina Cornaro Regina di Cipro –  con le pietre…della Rocca sovrastante ( eh, l’edilizia… vizio antico)

Fatto sta che  passano i secoli, cambiano le strutture e le destinazioni del costruito, la Rocca rimane al suo posto, e gli abitanti della villa pure.
Tra gli altri Gian Francesco Malipiero, musicista, il primo Fotografo dello Starsystem Carlo Naya, che si dedicò ad imprimere su lastre la Venezia dell’800, ed il fondamentale lavoro sui dipinti di Giotto nella Cappella degli Scrovegni, nella vicina Padova.
Quindi lo sculture Antonio Dal Zotto, sua la statua del Goldoni in campo S.Bartolomeo di Venezia, ed il momumento del Tiziano nella nativa Pieve di Cadore . per passare agli attuali Signori, i Da Lord.

E poi le altre Ville.

In breve si potrebbe dire, che giusto passeggiando a piedi o con le vostre biciclette ad Asolo, percorrendo Via Duse o Viale Browning, in una comoda giornata, dopo aver ben riposato e rifocillati dal B&B Asolo, potreste Essere la Storia.

Noi vi Aspettiamo, come sempre